Situazione Clima, dati allarmanti

Gli ultimi otto anni sono stati i più caldi registrati finora

E’ in corso fino al 18/11 la COP27 , Conferenza ONU a Sharm el-Sheikh. La sigla COP si riferisce alle iniziali delle parole inglesi Conference of the parties, conferenza delle parti, ovvero gli Stati partecipanti. La Conferenza è il momento di presentazione e diffusione del rapporto “Stato del clima globale 2022” dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo).

Presenti a questo appuntamento 197 governi del Mondo.

L’attenzione è focalizzata sugli ultimi otto anni, i più caldi mai registrati. I livelli dei mari si stanno alzando sempre più ed anche i ghiacciai si stanno sciogliendo a gran velocità.

Come sottolineato anche dal segretario generale dell’ONU Guterres, il nostro Pianeta ci invia un segnale di sofferenza.  La consapevolezza che la presenza dell’uomo condiziona la situazione climatica è sempre più netta e condivisa.

La conferenza completamente dedicata al tema del Clima rappresenta un momento decisivo nella lotta al cambiamento climatico. Compito fondamentale della COP27 è mantenere aperta la finestra d’azione per cercare di intervenire quanto prima.

Questo evento è al centro dell’attenzione mondiale. Un appuntamento di straordinaria importanza per condurre un’analisi puntuale della situazione in relazione ai cambiamenti climatici. L’analisi si focalizza sulle situazioni con carattere di drammaticità che si sono presentate nel corso del 2022.

Il calendario dell’evento sarà strutturato su più giorni e saranno diversi i tavoli di discussione.

Nello scorso lunedì 7 e martedì 8 novembre si è tenuto il vertice dei capi stato e di governo, Il “Summit di attuazione per clima”. La discussione si è concentrata su alcuni argomenti chiave: sicurezza alimentare, transizione giusta, finanza innovativa improntata su clima e sviluppo, cambiamento climatico e sostenibilità delle comunità più vulnerabili.

Mercoledì 9 novembre invece è stato il giorno della Finanza, giovedì 10 della Scienza e dei Giovani, venerdì 11 della Decarbonizzazione, sabato 12 dell’Adattamento e dell’Agricoltura, lunedì 14 del Genere e dell’Acqua, martedì 15 della Società civile e dell’Energia, mercoledì 16 della Biodiversità, giovedì 17 delle Soluzioni. Venerdì 18 la conferenza si concluderà con la trattativa fra i Paesi e il documento finale.

Sono ormai molti anni, circa 27, che i governi mondiali cercano di trovare accordi e fare squadra. Lavorare insieme ed uniti per evitare l’irreversibile sconvolgimento dell’ecosistema naturale del nostro pianeta.

La COP27 è una delle ultime opportunità che abbiamo per cercare in via definitiva una soluzione e cambiare la rotta.

Gaia Energy, la tua scelta positiva

Hotel Ecosostenibili

Hotel Ecosostenibili- Fotovoltaico e Colonnine di ricarica Gli hotel ecosostenibili sono strutture ricettive ospitate in edifici che rispettano l’ambiente. Un esempio immediato è il riferimento agli edifici in grado di…