Agrisolare 

Cosa prevede e come funzionerà?

E’ prevista nei primi giorni di aprile 2022 la pubblicazione del bando per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Missione 2, componente 1, investimento 2.2 “Parco Agrisolare”. Il bando ha l’obiettivo di concedere finanziamenti per la realizzazione di impianti fotovoltaici. Questi impianti potranno essere installati su edifici a uso produttivo nei settori agricoli, zootecnico e agroindustriale. Il bando “Parco Agrisolare” mette a disposizione di azione del settore 1,5 miliardi di euro.
I progetti di intervento potranno ottenere un finanziamento a fondo perduto fino ad un massimo del 70% del totale dell’investimento previsto.

L’obiettivo principale del bando emanato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Mipaaf – è sostenere gli investimenti volti alla realizzazione di impianti che producono energia elettrica da fonte solare in ambito agricolo, escludendo totalmente il consumo di suolo.

Per ricevere i finanziamenti allocati, i progetti devono prevedere l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti degli edifici utilizzati nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale. Il PNNR finanzierà con 1,5 miliardi di euro la realizzazione di 4,3 milioni di mq di fotovoltaico sui tetti ad uso produttivo delle aziende agricole.

Nel suo complesso, la misura si identifica come un grande passo in avanti verso la sostenibilità e l’efficienza energetica del settore. L’iniziativa ha come scopo la riduzione dei consumi energetici del settore agroalimentare, oggi particolarmente alti. Al momento l’Italia risulta tra i Paesi dell’Unione Europea con il più alto consumo diretto di energia nella produzione alimentare (al terzo posto dopo Francia e Germania). Di conseguenza, altrettanto alti sono i costi che le aziende agricole si trovano ad affrontare quando si parla di energia. Essi rappresentano oltre il 20% dei costi variabili per queste aziende, con percentuali che tendono ad aumentare per alcuni sotto-settori.

Sono queste cifre la motivazione cha ha portato alla decisione di investire nella produzione di energia rinnovabile. Al processo di efficientamento energetico è aggiunta l’opportunità di riqualificazione delle strutture. Il bando infatti prevede la possibilità di intervenire anche per il rifacimento dei tetti attraverso la rimozione di eternit/amianto e/o al miglioramento della coibentazione e dell’areazione. Un ulteriore plus è offerto dalla possibilità di procedere anche all’installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

Quali sono gli interventi ammessi dal bando?

Gli impianti che potranno beneficiare dei finanziamenti per “Parco Agrisolare” dovranno rispettare alcuni limiti di potenza. Gli interventi per i quali è possibile beneficiare delle agevolazioni devono prevedere l’installazione di impianti fotovoltaici con un potenza di picco non inferiore ai 6kWp e non superiore ai 500kWp. Insieme a questa attività, è possibile eseguire anche una o più azioni di riqualificazione per il miglioramento dell’efficienza energetica delle strutture.

Per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico sono ammissibili spese relative all’acquisto e alla posa dei moduli, inverter, software di gestione e ulteriori componenti di impianto, ancora i sistemi di accumulo, la fornitura e messa in opera dei materiali ed anche i costi di connessione alla rete.

Per le azioni di miglioramento dell’efficienza energetica, invece, sono ammissibili spese relative alla rimozione e allo smaltimento dell’amianto, all’ isolamento termico dei tetti e alla realizzazione di sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto (intercapedine d’aria).

Applicazioni per agricoltura, zootecnia e irrigazione

In agricoltura e negli allevamenti le finalità più comuni per cui è utilizzato il fotovoltaico riguardano

Serre
L’installazione di pannelli su serre è uno dei modi più diffusi per sfruttare il tetto di queste strutture. Al risparmio sui costi di energia elettrica si aggiungono i benefici che la solidità della struttura che coibenta il clima interno consentendo la produzione agricola quasi costante nell’anno.

Allevamenti
Il fabbisogno energetico degli allevamenti dovuto prevalentemente alle attività di bonifica dell’aria, illuminazione e pulizia rende l’installazione di pannelli solari sul tetto delle stalle un’efficace soluzione per abbattere i costi energetici ed adottare pratiche sostenibili.

Irrigazione
Per le colture che necessitano di una maggiore quantità di acqua è necessaria la realizzazione di una serie di infrastrutture irrigue. L’irrigazione (a goccia e a pioggia) ha permesso di avere un controllo più completo delle risorse che vengono consumate. Tuttavia, questi sistemi comportano spese di gestione elevate e un investimento iniziale significativo. Attraverso il sistema fotovoltaico è possibile sfruttare la radiazione solare per alimentare gli impianti di pompaggio per l’irrigazione.

Quasi sono i benefici dell’Agri-voltaico?

Sono numerosi i benefici che emergono dall’installazione di pannelli fotovoltaici all’interno di aziende del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale.

  • RISPARMIO: le aziende posso godere di un risparmio dei costi di energia elettrica fino al 60%
  • TUTELA DELL’AMBIENTE: meno emissioni di CO2 grazie all’energia solare prodotta dai pannelli.
  • INCENTIVI: Agevolazioni e detrazioni fiscali vantaggiose
  • REDDITO RADDOPPIATO: reddito prodotto dalle coltivazioni e quello derivante dalla produzione di energia elettrica.

Come accedere ai contributi

Per assicurarti che la tua Azienda possa accedere al finanziamento è necessario procedere ad una valutazione preliminare. Gaia Energy mette a disposizione un servizio di valutazione gratuito e non vincolante per conoscere la posizione della propria azienda e le possibilità di finanziamento.
Richiedi una consulenza personalizzata per la valutazione gratuita, contattaci ora.

Innovazione Green – Mostra Convegno Energy Med XIII Edizione
Transizione Energetica ed Economia Circolare
24-25-26 Marzo 2022

Manca davvero poco all’avvio di uno degli eventi più interessanti organizzati nel nostro territorio e dedicato ai concetti di sostenibilità e l’innovazione Green. Un appuntamento al quale Gaia Energy non poteva mancare.
Si consolida la nostra presenza e la promozione dell’innovazione Green all’interno della Mostra Convegno Energy Med che si terrà a Napoli alla Mostra d’Oltremare nei giorni 24/25/26 Marzo 2022.
Un momento di incontro e confronto per aziende e tecnici del settore per affrontare e trattare temi legati alle fonti di energie rinnovabili, efficienza energetica, mobilità sostenibile.

Sarà possibile accreditarsi al convegno registrandosi con il nostro codice invito
GAIEAM22” per l‘ingresso prioritario e gratuito:
“http://www.energymed.it/infovis/registrazione_inv_t.asp” 

Saremo presenti nel Padiglione n.6 presso lo stand 85.

Non perdere l’occasione, scegli la sostenibilità.
Ti aspettiamo!

Hotel Ecosostenibili- Fotovoltaico e Colonnine di ricarica

Gli hotel ecosostenibili sono strutture ricettive ospitate in edifici che rispettano l’ambiente. Un esempio immediato è il riferimento agli edifici in grado di ridurre i consumi energetici e usando le fonti rinnovabili, riducono i rifiuti e risparmiano acqua. Queste scelte consentono agli hotel di inserirsi nell’ambiente circostante proteggendo il territorio e magari anche preferendo l’utilizzo di materiali naturali e riciclati.

Per molti hotel passare alla produzione propria di energia diventa una scelta quasi obbligata per poter rispettare non solo una volontà ma anche accrescere il proprio appeal verso i clienti attenti all’ambiente. L’adozione di solare e fotovoltaico risulta, in quest’ottica, tra le opzioni più efficaci oggi e nel prossimo futuro.

L’energia solare fornisce una fonte inesauribile di energia che viene utilizzata per scaldare, raffrescare ed illuminare gli edifici degli hotel. Secondo una stima l’energia immessa sulla terra dal sole in una sola ora è maggiore dell’energia consumata dall’intero pianeta in un anno.

Le tre principali tecnologie che permettono la conversione della luce del sole in energia sono:

  • Riscaldamento dell’acqua con pannelli solari: questa tecnologia produce acqua calda dai raggi solari. Tramite i pannelli solari si concentra l’energia solare che scalda direttamente l’acqua
  • Solare fotovoltaico: questa tecnologia permette di convertire la luce del sole in elettricità tramite piccole celle fotovoltaiche. Oltre ad essere utilizzata su larga scala per impianti civili e industriali, è adoperata per alimentare molte tipologie di dispositivi elettronici.
  • Design solare passivo: le strutture posso essere progettate con soluzioni e materiali adatti a poter raccogliere, mantenere e distribuire energia.

 

Quali garanzie ci sono in un progetto di impianto fotovoltaico per Hotel?

I vantaggi che la scelta di una soluzione eco-friendly comporta, sono molteplici. In primo luogo, il pensiero di un imprenditore è volto al ritorno dell’investimento, vediamo nel dettaglio quindi quali garanzie può fornire un investimento ‘Green’ di questa portata:

  • La maggior parte degli impianti fotovoltaici oggi in commercio ha una garanzia di 25 anni e una vita operativa media che supera i 40 anni. L’investimento iniziale risulterà utile per gli anni successivi.
  • Installare un impianto fotovoltaico in un albergo non comporta grandi disagi o necessità di chiusure. Generalmente il lavoro di installazione si svolge sui tetti o nelle zone di controllo elettrico lontane da clienti e staff.

 

Colonnine di ricarica e Veicoli elettrici

In aggiunta alla scelta di installare un impianto fotovoltaico, molte strutture ricettive scelgono di apportare modifiche a più ampio raggio. Spesso, infatti, le migliorie green riguardano anche l’introduzione di servizi mirati per soddisfare le esigenze dei turisti più attenti all’ambiente. Un intervento facilmente realizzabile e sempre più diffuso riguarda la scelta di installare delle colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

 

Perché scegliere un hotel con colonnine di ricarica?

La possibilità di offrire ai propri clienti un servizio riservato, promuovere l’utilizzo di veicoli elettrici a basso impatto ambientale e contemporaneamente diversificare la propria proposta da quella dei competitor sono i motivi principali che spingono una struttura ricettiva a dotarsi di colonnine di ricarica veloce per veicoli. Ai clienti viene riservato un servizio dedicato e l’ottimizzazione dei tempi grazie alla possibilità di fare in ogni momento il pieno di corrente elettrica mentre si è in camera o al ristorante. I viaggiatori che possiedono mezzi elettrici hanno un motivo in più per prediligere strutture dotate di postazioni di ricarica all’interno del proprio parcheggio non dovendosi preoccupare di cercare altrove una stazione di ricarica. Contemporaneamente, rendere accessibile con maggiore semplicità il servizio consente di accrescere la diffusione dei veicoli elettrici e partecipare al cambiamento di mentalità già in atto.

Scegliere un hotel ecosostenibile è in primis una scelta che riguarda lo stile di vita. Un luogo in cui convivono comfort e ambiente, un binomio fondamentale soprattutto in vacanza ma anche in occasione di trasferte di lavoro. Nel nostro Paese non è ancora del tutto agevole muoversi al volante di un veicolo elettrico, per via della scarsa distribuzione delle colonnine elettriche che non permettono una lunga autonomia di viaggio.

Soggiornare in hotel che consente di usufruire di un servizio utile come la ricarica dell’auto elettrica è un’occasione per dare una svolta ecologica alla propria vacanza: chi viaggia sarà più propenso a fermarsi dove sa che può ricaricare la propria auto.

A supporto dei viaggiatori, sono sempre più numerose le community che permettono di mappare la rete delle stazioni di ricarica geolocalizzando gli hotel che ne sono dotati.

Turismo sostenibile – Eco-hotel tutte le caratteristiche

Cosa vuol dire turismo sostenibile?

Secondo l’ Organizzazione Mondiale del Turismo – UNWTO – per turismo sostenibile si intende “un turismo che incontri i bisogni di tutti e aumenti le opportunità per il futuro, migliorando la prospettiva economica e sociale ed evitando, contemporaneamente, effetti indesiderati sociali, naturali e culturali”.  All’interno di questa definizione, poi, si delineano anche le caratteristiche delle strutture ricettive in grado di supportare questo concetto.  “Una struttura che soddisfi i viaggiatori, gli ospitanti e l’industria del turismo – continua il testo del UWNTO – supportando obiettivi come la protezione dell’ambiente, la lotta al cambiamento climatico e il mantenimento dell’integrità culturale.”

Viaggiare è già di per sé un’esperienza bellissima che arricchisce il viaggiatore, ma con le giuste attenzioni, può diventare un’esperienza indimenticabile in grado di migliorare anche il mondo. Qualora diventasse anche un’occasione per un turista di contribuire al miglioramento ambientale e prendere parte allo sviluppo della comunità locale che lo ospita si potrebbe diventare parte di un cambiamento positivo per salvaguardare i luoghi più belli del mondo e preservarsi per le generazioni future.

Anche nel nostro Paese l’attenzione nei confronti dell’ambiente diventa sempre più forte ed il turismo si sta evolvendo per rendersi sempre più sostenibile. Adottare un atteggiamento sostenibile anche quando si viaggia è una scelta fatta da un numero sempre più alto di persone. Decidere di agire in maniera responsabile verso la Terra e chi la abita è una volontà che anche nella scelta delle vacanze e per l’intera durata del soggiorno, partendo dalla scelta della località in cui soggiornare ed in particolare dell’hotel.

Perché scegliere un albergo “green”?

Scegliere un hotel “green” e sostenibile mette in atto una precisa opera di protezione dell’ambiente, riducendo le azioni inquinanti e riducendo, anche in vacanza, l’impatto ambientale delle proprie azioni.

Attualmente sono sempre di più le strutture che decidono di rivedere l’impostazione dei servizi offerti ed improntare una visione sostenibile. I cambiamenti più comuni messi in atto da molti operatori dell’accoglienza riguardando soluzioni innovativa per le modifiche sia dal punto di vista delle forniture ma anche per gli arredi oltre all’insieme di proposte, in termini di servizi e attività, per i turisti che desiderano trascorrere una vacanza in maniera ecosostenibile.

Operativamente il modo in cui gli hotel si muovono a grandi passi verso la sostenibilità, è la scelta di ottimizzare le proprie strutture in termini di attenzione all’ efficientamento energetico ma anche attraverso l’azione di materiali a impatto zero o fornitori di prodotti locali.

Guardando con attenzione, le caratteristiche di questi alberghi ecologici sono varie. Le principali riguardano sicuramente la struttura dell’eco-hotel e la produzione di energia da fonti rinnovabili quindi l’installazione di pannelli solari, riduttori di flusso per il risparmio dell’acqua, ma anche l’adozione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici.
Quest’ultimo è di certo un valore aggiunto per l’ospitalità eco-friendly che promuove una mobilità sostenibile e al contempo consente di ‘premiare’ accogliendo con un servizio indispensabile chi decide di viaggiare senza inquinare.

Gli interventi da apportare nelle strutture ricettive per poterle rendere ecosostenibili sono numerosi soprattutto per gli edifici di meno recente costruzione. Ci interventi che causano grandi cambiamenti, ma qualunque struttura ricettiva può decidere di migliorare il proprio impatto ambientale e creare condizioni in grado di accogliere un turismo sostenibile e diventare contemporaneamente promotrici del cambiamento beneficiando delle agevolazioni offerte dagli incentivi promossi dal Piano Nazionale di Ripresa Resilienza.