Installazione Impianto Fotovoltaico – Benefici e svantaggi

Transizione energetica ed energie rinnovabili sono temi all’ordine del giorno a cui l’opinione pubblica dedica attenzione ed un sempre maggiore interesse. Le Energie Rinnovabili rappresentano un argomento ampio e complesso ma questo diffuso interesse porta con sé anche una crescente informazione ed un ampliamento della cultura specialistica.  Unitamente ai vantaggi di natura economica, la scelta di adottare energia da fonti rinnovabili è sempre più apprezzata per i benefici etici ed oggettivi che una scelta sostenibile comporta per il Pianeta.

 

La quantità di imprenditori che hanno scelto di installare un impianto fotovoltaico a sostegno della economia energetica aziendale così come i consumatori che hanno preso questa decisione per la propria abitazione privata è in costante crescita. I motivi alla base della scelta di installare il fotovoltaico sono molteplici e sono da riscontrarsi sicuramente nel risparmio economico ma sono anche legati alla scelta di essere parte della transizione green in atto.
Ai tanti decisi innovatori si contrappongono però altrettanti dubbiosi che, ancora titubanti, non hanno compiuto un passo verso la sostenibilità.

Quali sono i dubbi che possono sorgere quando si valuta l’installazione di un impianto fotovoltaico?

Vediamo insieme quali sono i dubbi che nascono quando si sta valutando l’installazione di un impianto fotovoltaico.

La prima perplessità che può nascere nella valutazione è legata alla longevità dell’impianto e quindi alla qualità dei prodotti installati. La longevità di un sistema fotovoltaico è garantita per “una vita utile” di circa 25 anni: una longevità superiore a qualsiasi altro tipo di generatore di energia. Al contempo le tecnologie su materiali e composizione dei pannelli progrediscono rapidamente ed anche i produttori sono in costante aggiornamento. Questo costante aggiornamento tecnologico consente di proporre nel mercato prodotti duraturi e caratterizzati da ottimizzate performance qualitative.

La qualità del prodotto non è da sola condizione sufficiente a garantire la buona resa di un impianto. La resa in termini di producibilità dell’impianto è infatti fortemente legata alle modalità di installazione, alla sua manutenzione e alla pulizia dei moduli. È importante quindi affidarsi ad Aziende solide e con larga esperienza affinché ogni fase di vita dell’impianto sia seguita con attenzione e coerenza. Affidarsi ad un’azienda che possa offrire completezza nella progettazione, installazione e manutenzione dell’impianto fotovoltaico consente di ottimizzarne non solo la producibilità ma la durata nel tempo con la pianificazione di interventi mirati e cadenzati.

Quali sono gli errori più frequenti nell’installazione di un impianto fotovoltaico?

La scarsa producibilità di un impianto è legata spesso ad errori causati dall’inesperienza degli installatori o da installazioni frettolose e mal realizzate.
Uno studio preliminare che tenga correttamente conto di vari aspetti fondamentali è indispensabile per non incorrere in errori di valutazione. Una valutazione errata può condurre nel lungo periodo a danni per l’impianto, un esempio comune è la presenza di zone soggette a cicliche ombreggiature.

Analizziamo quali sono le componenti di un impianto per capire al meglio quali sono gli errori da evitare.

Un impianto si compone di una serie di elementi fondamentali. Primi tra questi elementi sono di certo i pannelli solari, i veri e propri generatori di energia, e l’inverter, ovvero il sistema di conversione della corrente. Ad un impianto può essere abbinato un sistema di accumulo dell’energia, le cosiddette batterie per fotovoltaico. Queste componenti consentono di immagazzinare l’energia generata e non immediatamente consumata. Infine è possibile aggiungere un sistema di monitoraggio per avere sempre sotto controllo lo stato di salute dell’impianto grazie a informazioni relative ai pannelli, all’inverter, allo stato della rete elettrica e alla capacità produttiva nel suo insieme.

Per garantire un corretto funzionamento del sistema di produzione è importante che ogni elemento si trovi nelle condizioni più adatte.

Quali invece sono gli errori da non compiere?

Direzionare i moduli verso nord

L’installazione dei pannelli verso nord può condurre ad una perdita di produttività complessiva anche del 50%. Un’installazione ottimale prevede che siano direzionarti sempre verso sud, in quanto i moduli solari risultano più produttivi quando i raggi del sole li colpiscono in maniera perpendicolare alla superficie.

Non dare aria all’inverter

L’inverter è il fulcro di un impianto fotovoltaico, l’elemento che trasforma la corrente continua prodotta dai moduli in corrente alternata per immetterla nella rete elettrica.

Quando ciò avviene in questo processo di conversione l’inverter sprigiona calore, che deve essere dissolto nella maniera più corretta possibile, altrimenti il dispositivo si surriscalda.

Bisogna quindi decidere di installare l’inverter in un luogo ben arieggiato come un garage o una cantina.

Inverter Nascosto

Un inverter difficilmente accessibile o in un luogo nascosto può far perdere la possibilità di sorveglianza dell’impianto. Una sorveglianza costante è indispensabile per intervenire in maniera tempestiva in caso di una spia spenta o un interruttore staccato. In questo caso una posizione che sia facilmente accessibile è un plus. Una soluzione sicuramente più performante che riduca il rischio di errore è l’attivazione di un contratto di monitoraggio. Attraverso il sistema di monitoraggio infatti il controllo è costante e gli interventi tempestivi.


Lunghezza cavi

Generalmente l’inverter viene collegato al quadro elettrico principale. Utilizzare cavi lunghi decine di metri per collegare l’impianto al contatore potrebbe causare perdite per cadute di tensione dovute appunto alla lunghezza del cavo. Anche in questo caso, laddove possibile, è importante valutare soluzioni che evitino una distanza eccessiva e quindi una eccessiva lunghezza dei cavi.

Avere orientamenti e inclinazioni diverse tra moduli

Un altro errore da non compiere legato all’installazione è relativo all’omogeneità dell’orientamento dei moduli installati. Anche se collegati alla stessa stringa, moduli installati con orientamenti diversi tra loro possono compromettere il buon funzionamento dell’impianto. Un diverso orientamento dei moduli non garantisce un eguale irraggiamento creando disomogeneità e sovraccarichi dannosi nel lungo periodo.

Lavaggio Moduli Errato

I pannelli solari, essendo esposti al sole, vanno fatti asciugare rapidamente ed è per questo che viene sconsigliato il lavaggio utilizzando l’acqua di rubinetto. Questo perché l’acqua da rubinetto può lasciare uno strato di calcare che riduce l’efficacia dell’impianto.

Per una adeguata manutenzione ed un’accurata pulizia dell’impianto è sempre consigliato affidarsi ad una ditta specializzata. Oltre a una manodopera esperta, ciò che viene assicurato è l’utilizzo di prodotti adatti per la demineralizzazione e decalcificazione dell’acqua, per non causare danni permanenti.

Hotel Ecosostenibili

Hotel Ecosostenibili- Fotovoltaico e Colonnine di ricarica Gli hotel ecosostenibili sono strutture ricettive ospitate in edifici che rispettano l’ambiente. Un esempio immediato è il riferimento agli edifici in grado di…