Nel 2020 si attendono numerose novità tecnologiche che possano ottimizzare i consumi energetici di piccole, medie o grandi imprese.

L’identità planetaria formatasi, basata su una preoccupazione globale per l’ambiente, ha portato sempre più aziende a investire tempo e denaro in fonti energetiche rinnovabili e non dannose per l’ambiente. La scelta può ricadere su diversi tipi di energia pulita che richiedono costi elevati e una manutenzione periodica. Tutte le rinnovabili possono presentare dei pro e dei contro.

Le fonti rinnovabili permettono a chi le adotta di ricevere un vantaggio preciso: avere una buona eco-reputazione. Ciononostante ci sono comunque delle problematiche che si possono riscontrare adoperando certi tipi di energia, poiché ogni fonte energetica rinnovabile, sebbene cerchi di ridurre o eliminare totalmente la contaminazione nociva dell’ambiente, incide sull’ambiente in diverse forme provocando altri tipi di inquinamento.

Chi opera all’interno dell’azienda e si occupa dell’assetto energetico, sa quanto sia importante l’efficientamento energetico.

Sono diversi gli Energy Manager che lavorano ogni giorno per realizzare soluzioni capaci di ottimizzare al meglio l’impiego di energia utilizzata per svolgere la normale operatività di un’azienda.

Questo significa poter contare su una capacità energetica sempre rifornita e ben calibrata, in modo da poter garantire il normale funzionamento di un’impresa.

Stiamo parlando di soluzioni capaci di generare efficienza, offrendo elevate prestazioni energetiche grazie all’utilizzo di fonti alternative, come ad esempio le fonti rinnovabili.

Si tratta di una classe di fonti che consentono di generare energia in modo illimitato e senza alcun costo di fornitura.

Fotovoltaico: perché scegliere una fonte rinnovabile?

L’energia rinnovabile rappresenta una risposta forte e concreta per tutte quelle aziende che cercano un sistema energetico efficiente e che permetta di migliorare le performance aziendali.

Questa risulta quindi una scelta che sta cambiando completamente il modo di concepire l’auto approvvigionamento energetico.

Grazie infatti alle fonti rinnovabili, come il fotovoltaico, è possibile trasformare l’energia generata dalla natura in energia elettrica. Il fotovoltaico infatti permette di trasformare le irradiazioni provenienti dal sole in energia di tipo elettrico che va a rifornire l’attività di produzione.

Attraverso l’installazione di un impianto fotovoltaico è possibile ottenere un’implementazione della copertura energetica. Scegliendo dunque di installare dei pannelli solari è possibile ottenere un flusso di energia elettrica costante e illimitato, ma soprattutto senza alcuna spesa in bolletta.

Installazione del fotovoltaico: su quali superfici si può intervenire?

Il fotovoltaico è infatti una soluzione che si integra facilmente anche in spazi ampi e di grande estensione, come può essere ad esempio quello in dotazione di una azienda.

Stiamo parlando di diverse tipologie di coperture che si ritrovano nei capannoni industriali, come:

  • Copertura piana
  • Copertura a Shed o a Falda
  • Copertura ad arco (o mezza botte)

Nel caso di una copertura piana, come può essere il tetto piano di un edificio, l’installazione risulta più semplice in quanto  l’orientamento del moduli interessato è facilmente modificabile  e  con un’inclinazione di circa 30-35° si ottengono le migliori condizioni di producibilità.

Nel caso di una copertura a Shed o a Falda, i pannelli fotovoltaici vengono installati in modo da complanare sull’intera area interessata che risulta però inclinata.

Scopri di più, visita il nostro sito.

Per quanto riguarda infine la copertura a mezza botte, i moduli fotovoltaici, che risultano facilmente personalizzabili, vengono installati in modo da coprire interamente la superficie.

Una volta pianificato il posizionamento più idoneo, si procede al montaggio su apposite guide che vengono fissate sulla copertura di tipo industriale, o in alternativa, in caso di superfici piane, grazie all’utilizzo di apposite zavorre per fissare i moduli al tetto.

Quali vantaggi offre un impianto fotovoltaico?

L’installazione e la copertura di un’area industriale richiede una buona progettazione che risulti essere dettagliata così da poter realizzare delle soluzioni con elevate prestazioni energetiche.

Grazie a un buon impianto fotovoltaico è possibile poter contare su un sistema energetico a elevata prestazione, capace di ridurre i costi legati alla fornitura da fonti terze, offrendo così una maggiore autonomia energetica.

gaia energy fotovoltaico industriale su coperture

Ma c’è un secondo vantaggio che il fotovoltaico può offrire alla tua azienda…

Un vantaggio nascosto che in pochi conoscono ma che può portare numerosi vantaggi (sia economici sia di efficienza) alla tua impresa. Fin da subito.

Questo vantaggio lo puoi trovare scegliendo una ESCo per la realizzazione e la gestione dell’impianto fotovoltaico.

Una ESCo (Energy Service Company) è un’impresa che si occupa della realizzazione e della gestione di un impianto energetico con garanzie sul risultato.

I vantaggi di una ESCo sono, ad esempio:

  • ricerca delle risorse finanziarie necessarie
  • esecuzione della diagnosi energetica, dello studio di fattibilità e della progettazione
  • realizzazione effettiva dell’intervento
  • esecuzione di interventi di manutenzione e operatività

Vuoi conoscere quali altri vantaggi offre il fotovoltaico?

In un precedente articolo abbiamo trattato in modo più approfondito l’argomento. Clicca qui per leggere l’articolo.

Vuoi realizzare un impianto per la tua azienda, ma i costi di realizzazione ti preoccupano? Scegli il metodo ZEROCASH®

Scegliere di implementare la capacità energetica della tua azienda è una scelta importante e necessaria. Proprio per questo vogliamo aiutarti a fare la scelta giusta senza che tu ti debba preoccupare di nulla.

Qualunque sia la dimensione dell’area di intervento abbiamo la soluzione su misura per te.

Noi di Gaia Energy ti mettiamo a disposizione ZEROCASH®, il metodo unico che ti permette di realizzare un intervento di efficientamento energetico davvero conveniente. Grazie a questa soluzione l’impianto lo paghiamo noi e tu risparmi il 30% in bolletta.

Vuoi saperne di più? Clicca qui sotto.

Clicca qui per scoprire i vantaggi unici del metodo ZEROCASH®.

Gianpaolo Castellano
Amministratore Unico

L’energia rinnovabile, a detta di molti scienziati ed esperti di merceologia, sarà la fonte energetica del futuro.

Questo cambiamento avverrà a discapito delle fonti energetiche non rinnovabili, che ad oggi coprono oltre il 90% dei consumi mondiali di energia.

Queste fonti tradizionali non rinnovabili, come lo si può comprendere dal nome stesso, hanno la caratteristica di “non rinnovarsi” e quindi possono facilmente esaurirsi nel tempo.

Proprio per questa ragione negli ultimi anni ha preso sempre più piede la ricerca di fonti energetiche capaci di rinnovarsi e quindi di ottimizzare al massimo i consumi. Stiamo parlando di soluzioni che hanno un minimo impatto ambientale e che possono garantire uno sviluppo sostenibile.

A che punto siamo con i sistemi energetici rinnovabili in Italia?

La situazione attuale nel panorama nazionale vede una crescita sempre più diffusa di sistemi energetici di fonte rinnovabile.

Ad oggi, le principali fonti rinnovabili presenti nel portafoglio energetico italiano sono:

  • Fotovoltaico
  • Biomasse
  • Eolico
  • Geotermico

Nel settore elettrico, sono più di 822.301 gli impianti installati sul territorio nazionale con una potenza complessiva che supera i 20.108 MW (Fonte Qualenergia.it).

Circa 104 TWh derivano da fonti rinnovabili, coprendo così più di un terzo della domanda elettrica nazionale.

I fattori che guidano la trasformazione energetica italiana

A favorire questa trasformazione energetica vi sono sicuramente alcuni importanti fattori di cui bisogna tener conto.

In primo luogo, una nuova visione con una sempre più marcata attenzione e sensibilità alle tematiche di tipo ambientale, sia da parte dei privati sia da parte delle aziende.

Un altro fattore che sembra favorire la diffusione del rinnovabile è che oggi il livello dei costi di realizzazione degli impianti rinnovabili è in costante discesa, questo grazie anche ai diversi incentivi che nel passato sono stati offerti dai governi per favorire il passaggio a soluzioni più green.

Questo ha avuto un importante impatto sul numero di impianti installati sul suolo nazionale negli ultimi anni.

Tutto ciò ha portato il sistema energetico italiano a rappresentare un punto di riferimento per molti paesi europei, grazie anche agli importanti investimenti che sono stai fatti nel fotovoltaico.

Qual è l’attuale situazione del fotovoltaico in Italia?

Secondo il New Energy Outlook 2018 stilato da Bloomberg, si prevede che entro il 2050 le rinnovabili copriranno il 50% della produzione elettrica a livello mondiale.

Il fotovoltaico e l’eolico riusciranno da soli a coprire la metà del fabbisogno energetico mondiale.

Stiamo parlando di fonti energetiche con costi davvero minimi rispetto alle fonti non rinnovabili.

Il principale protagonista della transazione energetica in Italia sarà molto probabilmente il fotovoltaico, che negli ultimi anni ha già registrato una crescita esponenziale nella copertura del fabbisogno energetico.

Sono sempre di più gli interventi di installazione di impianti fotovoltaici per abitazioni e per aziende presenti sul suolo nazionale. Questo perché risulta essere una soluzione efficiente dal punto di vista energetico, con un basso impatto ambientale e che permettono una più facile integrazione con il paesaggio.

5 vantaggi del fotovoltaico

1 – Efficientamento energetico aziendale

Un sistema che si basa sull’utilizzo di fonti di origine rinnovabile permette di poter contare su un modello energetico capace di garantire un’elevata efficienza nei consumi di energia.

La cosa interessante di un impianto fotovoltaico è che dopo il primo periodo di risparmio, si passa addirittura al guadagno. Inoltre, la durata media di un sistema fotovoltaico si aggira intorno ai 25 anni e la manutenzione si svolge semplicemente con un singolo controllo all’anno.

2 – Taglio netto ai costi di fornitura

Poter contare su un sistema energetico che si basa su energie rinnovabili significa avere a disposizione un più esteso asset energetico in azienda. L’utilizzo di impianti fotovoltaici permette di ridurre i costi legati al fabbisogno energetico, liberando così risorse e capitali dell’azienda che possono essere impiegate in altre attività più produttive.

Scopri di più, visita il nostro sito.

Poter disporre di fonti green significa non dover più fare affidamento a un’erogazione energetica da terze parti. Questo permette di alleggerire il peso dei costi sull’operatività della tua azienda.

3 – Maggiore autonomia energetica

Grazie all’installazione di un sistema energetico pulito potrai contare su delle fonti capaci di soddisfare il fabbisogno energetico della tua azienda. Un sistema energetico che si basa su fonti energetiche rinnovabili può contare su una maggiore autonomia energetica e una migliore efficienza nella loro gestione.

Ciò ti permetterà di non dover più fare affidamento a fonti di energia quali ad esempio il petrolio, il nucleare o il carbone.

4 – Detraibilità delle spese

I costi legati all’installazione di un impianto fotovoltaico sono deducibili con quote di ammortamento, in quanto bene strumentale dell’attività che viene svolta. Stiamo parlando del cosiddetto super ammortamento.

La possibilità di poter usufruire del super ammortamento del +130% è stata prorogata fino a dicembre 2019, e molto probabilmente verrà estesa per ancora qualche mese.

5 – Migliore immagine per la tua azienda

Poter contare su un modello di produzione energetica che rispetta l’ambiente significa poter migliorare l’immagine della tua azienda percepita dall’esterno.

Il consumatore, oggigiorno, è sempre più sensibile e attento alle tematiche ambientali e questo significa che le aziende devono riuscire a migliorare la propria eco-reputazione. Ad oggi il fotovoltaico è una delle poche fonti efficienti di produzione di energia elettrica priva di emissioni di gas serra e di anidride carbonica, con assenza totale di scarti di produzione.

Infine, dal momento che i pannelli fotovoltaico sono composti per lo più da silicio, la struttura è quasi completamente riciclabile.

Insomma, si tratta di un grandissimo beneficio d’immagine per la tu azienda, oltre che un grande risparmio di denaro.

Fotovoltaico con una ESCO

Il termine ESCO fa riferimento a una classe di società di servizi energetici.

Stiamo parlando delle cosiddette Energy Service Company, ovvero di imprese in grado di fornire i diversi servizi necessari alla realizzazione di un intervento di efficienza energetica con garanzia sui risultati.

Perché affidarsi a una ESCO per l’installazione?

Gli interventi di efficientamento energetico, come l’installazione e le gestione di un impianto fotovoltaico, richiedono competenze ed esperienza.

Avrai bisogno quindi di affidarti a un’azienda che sia capace di analizzare le esigenze energetiche della tua impresa e di offrirti la soluzione più adatta a te.

Inoltre, una ESCO si occupa della manutenzione e della gestione operativa degli impianti.

La garanzia su tutto ciò?

Una ESCO guadagna solo se l’operazione risulta davvero conveniente per tutti.

Perché scegliere il metodo ZEROCASH®

Sono ancora tante le aziende che in Italia si affidano a sistemi energetici datati e inefficienti. Questo significa dover aver a che fare con bollette salate ogni mese.

Ma una soluzione reale c’è che ti permetterà di realizzare importanti impianti di efficientamento. Stiamo parlando del metodo ZEROCASH®, una formula creata appositamente per le PMI che rende il fotovoltaico una soluzione davvero conveniente.

Grazie a questo metodo, Gaia Energy ti permette di installare un impianto nella tua azienda ma senza spendere un euro.

Clicca qui per scoprire i vantaggi unici del metodo ZEROCASH®.

Gianpaolo Castellano
Amministratore Unico

italia green europa gaia energy

Economia circolare, sostenibilità, riciclo, rinnovabili.

Mai come nel XXI secolo questi concetti hanno acquisito la grande importanza che hanno oggi.

Tematiche che il nostro paese è riuscito a comprendere e a sviluppare, portando l’Italia ai primi posti tra tutti i paesi UE più green.

decreto fer gaia energy

Se ne parla da un bel po’ di tempo.

Il Decreto FER, nel settore dell’energia, è una delle tematiche più discusse degli ultimi mesi.

In questo articolo faremo il punto della situazione sullo stato di questo importante decreto e vedremo quali sono i punti principali riguardanti le fonti energetiche rinnovabili.

Si è conclusa con successo la XII edizione di Energy Med con la partecipazione di Gaia Energy che ha presentato il nuovo sistema per realizzare impianti fotovoltaici dedicati alle PMI senza alcun costo per il cliente finale “METODO ZEROCASH”.

Gianpaolo Castellano
Amministratore Unico

Impianti fotovoltaici in noleggio operativo, tutto ciò che c’è da sapere su questa formula speciale che offre l’opportunità di avere consistenti benefici economici

Impianto fotovoltaico in noleggio operativo cos’è

In questo post parleremo dell’impianto fotovoltaico in noleggio operativo. Attraverso questa formula è possibile acquisire l’impianto fotovoltaico pur non sostenendo la spesa dell’acquisto. Nel prossimo paragrafo vedremo più in dettaglio di cosa si tratta.

Impianto fotovoltaico in noleggio operativo, come funziona

L’impianto fotovoltaico in noleggio operativo non è un leasing, ma è a tutti gli effetti un noleggio sostenuto tramite la corresponsione di un canone mensile. Per le imprese comporta un duplice vantaggio.

  • L’impresa non sostiene i costi dell’acquisto
  • L’impresa gode di immediati sgravi fiscali potendo porre a costo l’intero importo versato nei 12 mesi

Inoltre, l’azienda potrà annullare i rischi di credit rating, affiancano la possibilità di produrre e consumare l’energia elettrica con notevoli benefici su consumi e costi dell’energia elettrica. Questo aspetto, ovviamente, oltre che le aziende riguarda pure le residenze.

L’impianto fotovoltaico ottenuto in noleggio operativo ha costi che sono quasi del tutto abbattuti grazie ai benefici derivanti dai risparmi sia energetici che fiscali.

Cosa accade alla fine del periodo di noleggio? L’utente può divenire proprietario dell’impianto senza sostenere alcun costo aggiuntivo.

Attraverso questa formula l’impianto può essere acquisito con:

  • data dilazionata
  • senza immobilizzazione di capitale

Impianti fotovoltaici in noleggio operativo, i benefici economici

Come detto, il risparmio economico generato dall’autoconsumo,dunque sulla bolletta dell’energia elettrica, e gli sgravi fiscali per i canoni di locazione delle imprese vanno ad abbattere quasi per intero il costo del canone di noleggio.

Ci sono poi da aggiungere anche ulteriori vantaggi. Nel corso del noleggio operativo, l’utente non subisce alcun onere e responsabilità di gestione. Vengono infatti sostenuti spese di copertura assicurativa, manutenzione e adempimenti amministrativi.

Quindi non si avranno debiti, costi di gestione e risparmio energetico immediato.

Dunque si avrà:

Impianto fotovoltaico in noleggio operativo, i vantaggi alla scadenza del contratto

Il contratto di noleggio è di durata di 5, 7 o 8 anni. Alla scadenza l’utente può rilevare l’impianto e diventarne proprietario senza costi aggiuntivi, compresi maxi-canoni che generalmente vengo fatti pagare nei contratti di leasing.

Inoltre, una volta che l’utente diviene proprietario, egli potrà cumulare i vantaggi derivati dall’autoconsumo a quelli della cessione alla rete dell’energia elettrica fotovoltaica. Si calcola che il vantaggio possa essere quantificato con un +30% del valore economico dell’autoconsumo.

Gianpaolo Castellano
Amministratore Unico

Impianti fotovoltaici chiavi in mano: oggi più che mai una garanzia di sostenibilità ambientale, risparmio e sicurezza per aziende e privati. Ecco perché

Gli impianti fotovoltaici rappresentano oggi più che mai una garanzia di risparmio, efficienza e sicurezza sia per le aziende che per privati. In questo post andremo a vedere perché l’energia pulita conviene.

Impianto fotovoltaico per aziende: ecco perché si risparmia

Un impianto fotovoltaico consente un notevole risparmio economico, proprio in un momento storico in cui il costo dell’energia vede una poderosa impennata. Nel 2018 si attende infatti un aumento medio del +5,3% sulla bolletta dell’elettricità e del  +5% su quella del gas a causa di ben nove fattori concomitanti, fra questi la prolungata indisponibilità di alcuni impianti nucleari francesi (fonte Il Sole 24 Ore). 

Impianto fotovoltaico per le aziende, i vantaggi dalle nuove norme

Le aziende, inoltre, possono godere di vantaggi  dalle recenti norme riguardati energie pulite e sostenibilità ambientale che consentono un rientro dell’investimento in tempi brevi. Oggi un impianto fotovoltaico chiavi in mano gode di un superammortamento al 130% e credito d’imposta per le regioni del sud che è pari al 45%, 35%, 25% rispettivamente per le piccole medie e grandi imprese.

Impianto fotovoltaico sicuro: l’affidabilità dei moduli

Nel corso degli ultimi anni i moduli fotovoltaici hanno raggiunto un elevato grado di efficienza, sicurezza ed affidabilità grazie alla combinazione di materiali e tecnologia sempre più sofisticati.

Questi fattori, insieme ad una adeguata manutenzione dell’impianto fotovoltaico, rendono l’impianto sempre produttivo, funzionale ed in ottima salute.

Impianti fotovoltaici: energia pulita per il Pianeta

Il terzo motivo per cui scegliere un impianto fotovoltaico è probabilmente anche quello più importante e che riguarda una tematica delicata: la sostenibilità ambientale.

Inquinamento, riscaldamento globale, emissioni di gas serra sono purtroppo parole che la cronaca quotidiana ci impone quotidianamente, o quasi. Nostro malgrado siamo stati costretti a prendere confidenza con concetti amari, ma che ci pongono davanti ad un bivio decisivo: continuare su una strada che porterà inevitabilmente al lento, ma inesorabile, svuotamento delle risorse del pianeta oppure reagire e dare vita ad una rivoluzione guidata dalle energie pulite.

Scegliere il secondo percorso con l’obiettivo di dare ossigeno sempre più pulito a noi e chi verrà dopo è sempre più un obbligo, più che una alternativa.

Gianpaolo Castellano
Amministratore Unico

Progetto SEU in ottica ESCO

Negli ultimi anni si è fatto tanto parlare dei progetti SEU in ottica Esco. Ma di cosa si tratta? Andiamo a vedere più da vicino questo importante servizio.

Cosa è un progetto SEU in ottica ESCO

Il servizio consiste nel rivendere l’energia elettrica, prodotta da un impianto fotovoltaico che la ESCO (Gaia Energy Systems) realizzerà a proprie spese presso il sito del cliente, a prezzi più competitivi rispetto a quelli di mercato. La vendita dell’energia unita ai vantaggi assicurati dalla normativa SEU garantiscono nel tempo il ritorno e la redditività dell’operazione condotta.

I benefici di un progetto SEU in ottica ESCO

Il cliente beneficerà di parte di tale vantaggio pagando da subito l’energia assorbita dalla ESCO con uno sconto fino al 30% rispetto ai prezzi correnti di mercato e, a fine del periodo di gestione della ESCO, acquisendo un impianto fotovoltaico con una vita utile residua superiore a 15 anni.

Aderire al Progetto SEU significa ottenere fin da subito una riduzione dei costi energetici , generata dall’acquisto ad un prezzo scontato dell’energia prodotta dall’impianto Fotovoltaico senza alcun investimento, e dalla acquisizione dell’impianto fotovoltaico a titolo gratuito a fine esercizio Gaia Energy.

A chi si rivolge

A tutte quelle aziende che hanno necessità di ridurre i costi energetici, ma non vogliono distrarre risorse e tempo dall’attività di produzione.

A tutte quelle aziende che hanno consumi elettrici costanti

I requisiti minimi

Taglia minima d’impianto: 300 kWp

Superficie minima utilizzabile: 2000/2500mq

SEU, cosa sono

I Sistemi Efficienti di Utenza e i Sistemi Esistenti Equivalenti ai Sistemi Efficienti di Utenza (SEU e SEESEU) fanno parte dei Sistemi Semplici di Produzione e Consumo, i quali sono costituiti dall’insieme dei sistemi elettrici, connessi direttamente o indirettamente alla rete pubblica, all’interno dei quali il trasporto di energia elettrica per la consegna alle unità di consumo che li costituiscono non si configura come attività di trasmissione e/o di distribuzione, ma come attività di autoapprovvigionamento energetico. Tali sistemi sono caratterizzati dalla presenza di almeno un impianto di produzione e un’unità di consumo, direttamente connessi tra loro mediante un collegamento privato senza obbligo di connessione a terzi e collegati, direttamente o indirettamente, tramite almeno un punto di connessione, alla rete pubblica.

Esco, cosa sono

Le Energy Service Company (anche dette ESCo) sono società che effettuano interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica, assumendo il rischio dell’iniziativa e liberando il cliente finale da ogni onere organizzativo e di investimento. I risparmi economici ottenuti vengono condivisi fra la ESCO ed il Cliente finale con diverse tipologie di accordo commerciale.

Gianpaolo Castellano
Amministratore Unico

Navigazione articoli